COME SI MANGIA IL RAMEN?

In Giappone mangiare Ramen è un rito culturale, che va oltre il cibo.

 
 

Il nostro Ramen Chef Samuele ci spiega la procedura corretta per mangiare un Ramen, godendo a pieno di tutti i suoi elementi. Le regole di base sono: devi sbrigarti (hai solo 8 minuti per evitare che i noodles possano scuocere), cerca di variare gli accostamenti degli elementi e, soprattutto, non devi aver paura di slurpare!


ramen5.jpg

La posizione

La posizione giusta per mangiare Ramen è con la faccia e le mani totalmente rivolte e vicine alla ciotola: abbastanza vicino da poter portare agevolmente i noodles alla bocca con le bacchette, pur lasciando spazio all’aroma del brodo, che possa penetrare nel naso ed amplificare la sensazione di piacere.


8 minuti

I noodles devono sempre essere al dente, ed il tempo di consumazione del piatto molto veloce, al fine di evitare che il brodo caldo faccia scuocere i noodles. In tutto ci sono 8 minuti, ma di puro godimento.

ramen1.JPG

ramen2.JPG

Un godimento privato

In Giappone mangiare Ramen è un atto privato, piuttosto che un’esperienza sociale. La maggior parte dei Ramen Bar in Giappone sono molto piccoli e prevedono pochi coperti. Spesso sono anche estremamente silenziosi, interrotti solo dal rumore della cucina: in questo modo l’esperienza diventa ancora più profonda.


 

In tutto il Giappone esistono 30.000 ramen shops, 5.000 solo a Tokyo. Ma in tutto il Giappone sono 200.000 i ristoranti che lo propongono. Nel 2015, Tsuta, un ristorante di Ramen con soli 9 posti a sedere, ha ricevuto per una stella Michelin: per la prima volta questo sublime street food giapponese ha ricevuto la consacrazione nell’olimpo della cucina internazionale.

ramen4.JPG
 

Ecco la procedura per godersi al meglio la propria ciotola di Ramen

  • Appena servito, guarda la ciotola nel suo insieme. Apprezza i suoi colori ed il loro equilibrio. Distingui tutti i componenti del piatto, che sono tutti fondamentali e nello stesso tempo tutti un po’ nascosti. Respira il suo profumo intenso.

  • Prendi le bacchette e muovi leggermente i componenti, per saggiarne la consistenza e dimostrare affetto per il piatto che stai per mangiare.

  • Sempre con le bacchette, prendi un una piccola porzione di noodles e portali alla bocca, avvicinandoti alla ciotola per evitare gli schizzi. Quindi, succhia vivamente, sonoramente, apertamente.

  • Riponi le bacchette e assaggia il brodo. Puoi berlo direttamente dalla ciotola o tramite il mestolino. Anche qui, lascia andare le buone maniere e goditi il momento.

  • Continua a mangiare alternando noodles, brodo e guarnizioni, come più ti piace.